Home > Articoli > DROP IF EXISTS

DROP IF EXISTS

SQL Server 2016 ha tante novità e le più grosse sono ormai di pubblico dominio e avremo modo di parlarne in modo approfondito sicuramente per i prossimi mesi. Ci sono alcune migliorie molto più piccole che sono un po’ passate in sordina, ma che sono comunque molto utili ed interessanti per chi lavora con il prodotto tutti i giorni.

Una di queste, ora disponibile anche nella CTP 3, è il supporto per la sintassi

DROP object IF EXISTS

Un post più dettagliato su questo argomento lo trovate qui:

DROP IF EXISTS – new thing in SQL Server 2016

con l’elenco degli oggetti che supportano questa forma.

Questa è un richiesta che, per la cronaca, è stata fatta dagli MVP di SQL Server (ora “Data Platform”) come portavoci della community da anni a Microsoft (direi almeno dal 2005) e solo ora, finalmente, trova spazio nel prodotto, simbolo anche di un nuovo approccio allo sviluppo dello stesso, molto più agile e “cloud-ready“. E questo è un ottimo segnale, le cose sono veramente cambiate in meglio.

Chi è Davide Mauri

Microsoft Data Platform MVP dal 2007, Davide Mauri si occupa di Data Architecture e Big Data nel mondo dell'IoT. Attualmente ricopre il ruolo di "Director Software Development & Cloud Infrastructure" in Sensoria, societa specializzata nella creazione di Wearables e sensori per l'IoT applicati a tessuti ed oggetti sportivi.

Leggi Anche

Benvenuto SQL Server 2019!

SQL Server 2019 è finalmente disponibile in versione RTM! L’annuncio è stato dato ieri durante …