Home > Articoli > SQL Server Change Tracking – 3 di 3

SQL Server Change Tracking – 3 di 3

Negli articoli precedenti si è descritto il funzionamento del Change Tracking ed i passaggi necessari per attivarlo e configurarlo correttamente. E’ ora giunto il momento di analizzare come tale funzionalità può essere utilizzata in uno scenario comune, tipicamente presente in una soluzione di Business Intelligence, ma facilmente generalizzabile ed estendibile a qualsiasi altra esigenza simile.

Come per gli altri articoli, il PDF è scaricabile direttamente sa SkyDrive:

https://skydrive.live.com/redir?resid=DE51B95370407A5D!230

Gli altri articoli della serie

Chi è Mauro Regoli

Leggi Anche

Automazione delle attività di manutenzione in Azure SQL Database (2 Parte)

Introduzione Nell’articolo Automazione delle attività di manutenzione in Azure SQL Database abbiamo descritto le attività …