Home > Articoli > SQL Server Change Tracking – 2 di 3

SQL Server Change Tracking – 2 di 3

Nella prima puntata sono state descritte le caratteristiche del Change Tracking, le procedure di attivazione e disattivazione e la struttura degli oggetti di sistema a supporto di questa feature. Consolidati tali concetti, saranno ora illustrate le funzioni che SQL Server mette a disposizione per lavorare con il Change Tracking. In questo articolo si vedranno nel dettaglio i funzionamenti interni e le funzioni messe a disposizione da SQL Server per recuperare le informazioni sulle modifiche avvenute nelle tabelle soggette a Change Tracking.

Un articolo di ben 25 pagine, disponbile su SkyDrive in formato PDF:

https://skydrive.live.com/redir.aspx?cid=de51b95370407a5d&resid=DE51B95370407A5D!201&parid=DE51B95370407A5D!199

Gli altri articoli della serie

Chi è Mauro Regoli

Leggi Anche

Automazione delle attività di manutenzione in Azure SQL Database (2 Parte)

Introduzione Nell’articolo Automazione delle attività di manutenzione in Azure SQL Database abbiamo descritto le attività …