Home > Articoli > Data Science Virtual Machine

Data Science Virtual Machine

Come avrete intuito, Microsoft sta prendendo molto seriamente il tema della Data Science e Data Culture (il rilascio di Microsft R Server ne è un esempio) e, come da sua tipica visione, si sta assicurando che questi temi raggiungano il maggior numero di persone possibili.

Per tutti coloro che volessero iniziare a prendere confidenza con il mondo della Data Science e per chi invece è già avviato in questo mondo è disponibile la Data Science Virtual Machine, che in un sol colpo fornisce un ambiente di sviluppo ideale:

  • Revolution R Open
  • Anaconda Python distribution including Jupyter notebook server
  • Visual Studio Community Edition
  • Power BI Desktop
  • SQL Server Express edition
  • Azure SDK

La Virtual Machine è disponbile solo per il deploy su Azure, anche se personalmente avrei preferito anche la possibilità di averla offline. Qui c’è il dettaglio di come fare il provisioning e delle attività da fare successivamente per renderla sicura ed operativa:

Provision the Microsoft Data Science Virtual Machine

e qui il dettaglio dei costi in funzione della VM istanziata:

Data Science Virtual Machine Costs

Chi è Davide Mauri

Microsoft Data Platform MVP dal 2007, Davide Mauri si occupa di Data Architecture e Big Data nel mondo dell'IoT. Attualmente ricopre il ruolo di "Director Software Development & Cloud Infrastructure" in Sensoria, societa specializzata nella creazione di Wearables e sensori per l'IoT applicati a tessuti ed oggetti sportivi.

Leggi Anche

PASSGIVG – Mappe personalizzate in #PowerBI

Il prossimo webinar del PASS Global Italian Virtual Group è programmato per mercoledì 22 maggio …